Le Voci dei GDR | Final Fantasy X

FF X scheda

Salve a tutti cari lettori,eccoci oggi col primo appuntamento di “Le Voci dei GDR”. Rubrica portata avanti da me (eKtor),Lemmythebest85 e Light8 in cui parleremo,in maniera strettamente personale e dando nostre personalissime opinioni,di vari GDR e spesso in particolare della saga di Final Fantasy. Si tratta di analisi basate su quattro punti di riferimento (Gameplay,grafica,sonoro,trama e personaggi) che uno o più di noi (In base a chi ha giocato il titolo) farà ad ogni appuntamento con la rubrica il 17 di ogni mese. Ricordo a tutti che questa NON E’ UNA RECENSIONE e che per tanto non vuole dare giudizi strettamente obbiettivi sul titolo trattato,si parla di soggettività e ci auguriamo che sia rispettata da coloro che leggeranno questa e le prossime disamine. Fatte le premesse,è il momento di parlare (A tre) di Final Fantasy X,da molti considerato l’ultimo vero capitolo della saga JRPG per antonomasia e da altri l’inizio del declino della saga.

final-fantasy-x-night-sky-squaresoft-hd-302193

 

Gameplay 

 

final-fantasy-x-4Lemmythebest85: E’ fuor di ogni dubbio che l’elemento cardine di un gdr sia la trama…tuttavia cosa ne sarebbe di una storia al cardiopalma se non venisse supportata da un buon gameplay ? In Final Fantasy X le due cose vanno di pari passo senza previcare l’una sull’altra : se da un lato abbiamo una trama che ci tiene incollati allo schermo, dall’altro lato abbiamo un gameplay fluido, divertente e mai frustrante. Uno dei punti spesso additati come noiosi (o addirittura concettualmente errati) per i jrpg classici è sempre stato il level up attraverso gli incontri casuali. Personalmente sono cresciuto con questa concezione quindi non l’ho mai trovata eccessivamente nociva, tuttavia in molti ne vedono un ostacolo per la perfetta fruizione della trama. Con Final Fantasy X, che ricordiamo essere il capitolo di passaggio tra vecchio e nuovo corso, siamo giunti ad un equilibrato compromesso : abbiamo sì gli scontri casuali nella world map (che poi world map non è a conti fatti) ma il level up è affidato alla sferografia, a mio parere uno dei metodi più ingegnosi ed appaganti per far accrescere le caratteristiche del nostro party. Tramite l’attivazione di queste sfere avremo la libertà di indirizzare ogni personaggio verso l’apprendimento di un’abilità piuttosto che un’altra. Questo è senz’altro un sistema che, in termini di personalizzazione, paga nell’immediato ma che alla lunga (essendo la sferografia identica per tutti i personaggi) non fa altro che restituirci dei protagonisti copia-incolla.
Parlando poi delle battaglie, Sqauresoft ha deciso di adottare un sistema di combattimenti a turni conferendo ad ogni singolo scontro un’anima tutta sua ed un senso tattico e ragionato nuovo per la saga. Epicissime le boss fight (come ogni buon FF che si rispetti), tante le sidequest, molti i minigiochi tra cui l’assuefacente Blitzball per una longevità davvero elevata. Fidatevi : in men che non si dica avrete sfondato il muro delle 100 ore e vi ritroverete a dire “di già ?? Ma ho ancora così tanto da fare !!”

 

ffxeKtor: Essendo stato il mio primo FF potrebbe sembrare che sia di parte nel dire che ritengo il decimo capitolo quello graziato dal miglior combat system ma non credo affatto di esserlo. L’abbandono dell’ATB ha permesso l’aumento del fattore tattico-strategico rendendo le battaglie divertenti,per niente frustanti e impegnative al punto giusto secondo me,infatti lo reputo indubbiamente il miglior capitolo con cui iniziare sopratutto per quest’ultimo motivo. E’ molto semplice imparare e andare avanti con le basi non sarà un problema ma al tempo stesso a chi vuole padroneggiarlo a pieno occorrerà dedizione e tempo (Speso a livellare,aumentare statistiche,imparare tecniche e magie,trovare tutte le invocazioni e migliorare il proprio equipaggiamento) rendendolo un equilibrio perfetto. La possibilità inoltre di cambiare personaggi nel corso della battaglia invoglia a non rendere nessun membro della quadra un peso morto. A tutto questo si contrappone una riduzione dell’esplorazione del mondo di gioco,che infatti si presenta più lineare (Ma senza esagerare…Vero FFXIII?). Tuttavia una volta ottenuta l’aeronave potremmo dedicarci a ogni sorta di missioni secondarie,incarichi,minigiochi e segreti oltre che al Blitzball ovviamente per il quale sono particolarmente negato. Se vi prenderà questo gioco durerà,non dico nove,ma otto madonne di sicuro!

 

FFX_3_noAALight8: L’aspetto più complesso da analizzare in un JRPG è sicuramente il gameplay, in quanto la struttura di gioco è sempre molto ampia e complessa. Final Fantasy X non fa eccezione. Il gameplay è suddiviso principalmente in due macro-sezioni: esplorazione e combattimento.
Della prima posso sottolineare una linearità maggiore rispetto ai suoi predecessori, giustificata però dal ritmo incalzante della storia. Non nascondo che la mancanza della mappa del mondo mi sia un po’ dispiaciuta, nonostante l’esplorazione tutto sommato non abbia risentito di questa mancanza. Come non elogiare l’ambiantazione generale e la sua varietà, dal piccolo villaggio di Besaid, a Luka, al bosco di Macalania, all’Oasi nel deserto, anche se per gusto prettamente personale avrei preferito le classiche ambientazioni fantasy medioevali dei primissimi capitoli(come ho scritto però mi piace variare, e dunque perchè dire no ad una ambientazione un po’ diversa?).
Per quanto riguarda invece i combattimenti FFX reinserisce i combattimenti a turni con abbandono dell’ATB. Il tutto funziona egregiamente, diverte e soprattutto spinge ancora di più all’utilizzo di una strategia in battaglia. Uno degli aspetti che però ho apprezzato di più nei combattimenti di FFX è la gestione del party durante gli scontri. Solitamente nei Final Fantasy precedenti al X e più generalmente nei JRPG, si giunge ad un punto della storia dove il numero di personaggi supera il numero di “posti” disponibili in battaglia e ciò obbliga il giocatore a tagliare fuori alcuni personaggi. Questo in FFX non succede, in quanto i personaggi in battaglia possono essere sostituiti continuamente e quando la nostra strategia lo richiede.
Per quanto concerne la crecita dei personaggi ho apprezzato tanto il nuovo sistema di sviluppo, quanto poco il sistema di equipaggiamento. Il sistema di equipaggiamento di armi e oggetti è da sempre stato un aspetto molto apprezzato dai fan della saga. Per quale motivo in alcuni capitoli, compreso il decimo, si è deciso di ridurlo ad una semplice arma e accessorio? Tenendo conto che le armi in questione sono tante, ma tra le tante pochissime sono effettivamente utili e di cui sentiremo il bisogno, idem per gli accessori, che oltre a fornire aiuti come l’annullamento di determinati status negativi, non saranno poi così fondamentali.
Ultimi punti assolutamente positivi che mi sento di sottolineare sono gli extra e il Blitzball. Tutti i Final Fantasy hanno sempre avuto boss aggiuntivi fortissimi e attività secondarie. Final Fantasy X eccelle in tutti e due gli aspetti: ostici a dire poco i boss extra e molto impegnative le attività della Piana della Bonaccia. Se a questo aggiungiamo un minigioco esaltante e divertente come il Blitzball, capite bene che dopo l’emozionante storia principale il disco di gioco rimarrà ancora nella vostra console per molto tempo(che saranno mai più di 200 ore XD).

 

Fayth_scar3

 

 

Grafica

 

final_fantasy_xLemmythebest85: Il gioco in questione uscì nell’ormai lontano 2001 ma rigiocandolo oggi è come se il tempo avesse terminato di scorrere. Sebbene ne uscirà a breve una versione rimasterizzata in HD, Final Fantasy X non è assolutamente uno di quei giochi che sentono il peso delle primavere sulle proprie spalle. Questo a dimostrazione del fatto che quando viene svolto un ottimo lavoro tecnico, non vi sono santi che tengano !! Un level design di prim’ordine ed una pulizia grafica invidiabile piazzano FF X nell’olimpo delle imprese videoludiche. Non ci credete ? Recatevi al magico bosco di Macalania o nella sconfinata Piana della Bonaccia…questi due luoghi come qualsiasi altro anfratto di Spira trasudano emotività da ogni poro e difficilmente si riesce a restarne indifferenti.

 

eKtor: Un gioco di dodici anni fa che si difende ancora bene dal punto di vista grafico? Si. Ovvio parlando di dettaglio non aspettatevi certo l’attuale generazione ma lo stile e i bellissimi filmati in computer grafica attutiranno l’urto per i più schizzinosi. Se poi pensate che sta per uscire rifatto in HD poi…

 

e3-2013-trailer-final-fantasy-x-x-2-hd-remaster

Light8: Grafica! Molti si esaltano nel vedere come la tecnologia possa ricreare a schermo situazioni, textures ed effetti foto-realistici. Altri invece sottolineano come la grafica sia il male, poichè troppo spesso viene sfruttata per mascherare i veri difetti del gioco, nascosti appunto dal primo impatto che si ha (la grafica) quando si prova per la prima volta un videogioco. Io mi pongo nel mezzo. Ritengo la grafica importante tanto quanto ogni altro elemento. Quello che però mi preme sottolineare è il perchè. Per me la grafica non è la sola “potenza” (livello di dettaglio o qualità delle textures), ma è l’unione di due aspetti: la parte tecnica, cioè il puro livello di dettaglio, l’illuminazione, la fisica, le animazioni, la presenza o meno di difetti e bug, e poi, la parte forse più importante, quella che potrei definire “artistica”. Mi riferisco al lato estetico e stilistico, al level design, al character design, alle ambientazioni e alla loro varietà.
Final Fantasy X, oltre ad avere un lato tecnico ottimo considerando il periodo d’uscita e la piattaforma hardware su cui gira, è ottimo sotto tutti gli altri aspetti da me elencati, come ogni Final Fantasy che si rispetti. Non c’è bisogno che io elogi singolarmente tutti questi aspetti, in quanto sono stati per me tutti convincenti. Posso però dirvi un lato che in parte mi fece storcere il naso da amante sfegatato della saga. Nonostante io apprezzi anche le strutture di gioco lineari(molte volte le apprezzo anche di più dell’open world), è innegabile che FFX sia stato il primo della saga ad aver smorzato l’anima open world eliminando la World Map, e ciò ha per me ridotto quella sensazione di viaggiare in un mondo formato da città, villaggi e paesaggi connessi, dandomi invece la sensazione(fortunatamente con il passare delle ore solamente apparente) di esplorare tante zone però slegate tra loro.
Ultimo aspetto che voglio menzionare è la pessima conversione pal rifilataci nel 2002, con animazioni davvero lente e bande nere. Insomma, con l’HD collection in uscita entro l’anno/inizio 2014 di FFX noi europei avremo per le mani un gioco tecnicamente migliore e non poco.

 

yuna-on-water

 

Sonoro

 

Lemmythebest85: Nobuo Uematsu…serve aggiungere altro ?
Potrei ora fare un lungo e dettagliato elenco di complimenti verso questo guru assoluto in campo musicale, ma sarebbe tanto doveroso quanto superfluo. Non vi è una location che non sia debitamente accompagnata da una delle sue poetiche composizioni. Ti rendi conto che un gioco ti è entrato nel cuore quando, dopo anni ed anni dall’ultima volta che lo hai giocato, ricordi ancora a menadito ogni singola traccia della colonna sonora. E se vi è qualcuno che con le sue soundtrack riesce a scolpire le proprie opere nei ricordi altrui, questo è proprio Mr. Uematsu !!

 

ff10wp-01eKtor: Potrei spendere ore a dire quanto sia meravigliosa la soundtrack di questo titolo,che in molti punti del gioco contribuirà non poco a regalare forti emozioni e quanto sia calzante al contesto. Eccezion fatta per il tema principale di battaglia che,anche se non brutto,secondo me sfigura se paragonato ai precedenti,i brani sono praticamente tutti perfetti. Punto.

 

Light8: La particolarità di FFX è il fatto che sia il primo della saga, e uno dei primi JRPG, ad essere stato doppiato, e se parliamo di doppiaggio ed effetti sonori il lavoro svolto è molto buono.
Il punto forte rimane la soundtrack di circa 95 tracce, una più bella dell’altra e composta da Nobuo Uematsu. Nobuo Uematsu? Nobuo Uematsu? posso fermarmi qui.

 

Trama e Personaggi

 

final-fantasy-x-6Lemmythebest85: Uno dei punti forti di Final Fantasy (almeno fino a questo decimo capitolo) è sempre stata la trama, vero fiore all’occhiello di una saga ormai trentennale. Proprio grazie a degli intrecci narrativi emozionanti e ricchi di colpi di scena, la SquareSoft (e facciamo un netto distinguo dalla fusione con Enix) ha saputo dare ad ogni incarnazione della serie un’anima unica ed inimitabile. Con Final Fantasy X abbiamo il canto del cigno di una software house che negli anni ci ha fatto letteralmente sognare : senza scendere nel dettaglio delle preferenze personali, possiamo candidamente ammettere che le vicende di Tidus, Yuna & co. siano tra le migliori mai realizzate in jrpg.
Questa è una di quelle trame che ti prendono allo stomaco sin dai primissimi minuti di gioco, lasciando il videogiocatore totalmente in balia degli eventi narrati. Ci troveremo ad impersonare un giovane ragazzo di nome Tidus, il quale verrà trasportato mille anni nel futuro per dei motivi apparentemente casuali. Ci sveglieremo su Spira, un mondo a lui del tutto nuovo ed avverso ma dal quale saprà trarre la forza per mettere in piedi i pezzi della sua vita. Perchè siamo finiti su questa terra a noi sconosciuta ? Che fine ha fatto il mondo che conoscevamo ? Sebbene all’inizio non sarà ben chiaro al nostro protagonista cosa stia accadendo attorno a lui, con l’avanzare del viaggio egli scoprirà che forse non è stato catapultato in quella realtà per caso e che alla fine dei conti tutto accade per una motivo ben preciso. Saranno molti i quesiti che avvolgeranno le vicende del nostro Tidus durante il gioco, rendendo quasi indistinguibile la soglia tra sogno e realtà : tuttavia egli si troverà ben presto accerchiato da un nutrito gruppo di amici sui quali contare e per i quali lottare. E forse uno dei punti meglio riusciti di Final Fantasy X risiede proprio nella caratterizzazione dei personaggi. Seppur con qualche clichè di troppo ci troveremo a gestire un gruppo comprendente le personalità più disparate ma tutte unite verso un unico obiettivo. Quale ? Giocate il titolo e lo scoprirete !!

 

150559-Final_Fantasy_X_(USA)-11eKtor: Un mondo inter-apocalittico,l’umanità succube della concretizzazione del peccato,una terra contaminata dal male dei potenti e al contempo sanata dal bene dei più umili e una lontana speranza che pare irraggiungibile. Se tra tutto questo devo citare uno degli aspetti che più mi ha colpito in assoluto dico sicuramente il legame che si viene a creare tra gli abitanti di Spira: Diversi per razza,lingua e credenze religiose ma che nella difficoltà mostrano esempi di meravigliosa umanità,umanità che mostrano perché sanno cos’è la sofferenza e per questo non vogliono impartirla al prossimo. Vi basti pensare a quello che succede con coloro che all’apparenza sembreranno solo l’ennesimo ostacolo al vostro viaggio,oppure a ciò che farà Yuna nel corso dell’avventura. E cosa sarebbe un’avventura senza un valido set di comprimari? Tidus e Yuna,ragazzi all’apparenza immaturi per il peso che grava sulle loro spalle,impareranno molte cose l’uno dall’altra sulla loro strada nonostante all’inizio ci sembreranno opposti come il sole e la luna. Oltre a loro non mancheranno personaggi interessanti e misteriosi (Lulu e Auron),altri che sapranno sorprenderci (Kimari) e purtroppo non manca neanche la banalità (COFF COFF WAKKA!! COFF). Tutto questo dipinge un affresco stupendo,avvincente e commovente al quale è veramente difficile restare indifferenti,la trama intricata e poetica,il mondo e molti personaggi sarà quasi impossibile scordarseli (Sul finale non dico una parola…Chi lo ha già finito lo sa,chi no non potrebbe capire uno solo degli aggettivi con cui lo descriverei)

 

16 - Sbarco a Luka 001Light8: Quando ripenso ad un qualsiasi Final Fantasy c’è sempre un aspetto che primo su tutti mi salta alla mente: se ripenso al primo capitolo mi vengono in mente i cristalli, se ripenso al settimo mi viene in mente Sephiroth, se ripenso all’ottavo mi viene in mente per prima cosa la storia d’amore tra Squall e Rinoa, se ripenso al nono l’ambientazione, e così via. Ora dovendovi scrivere le mie opinioni sulla storia e personaggi di FFX senza analizzarla, dovendo scrivere solo gli aspetti che per me sono stati positivi o negativi della trama, non riesco a non pensare a un solo aspetto: il finale. Potrei dilungarmi ore su quanto i personaggi mi abbiano fatto immedesimare, su quanto io abbia odiato i Luka Goers e sul cercare di esporvi le emozioni che ogni singola situazione del gioco mi abbia saputo regalare. Invece no. Questo spazio voglio dedicarlo unicamente al finale di Final Fantasy X. Non potete immaginare (o forse sì, se anche voi avete finito il gioco) quanto mi abbia emozionato. Ad oggi lo ritengo uno dei finali più belli che io abbia mai visto. Colgo l’occasione per richiamare il mio odio verso gli sceneggiatori di quel maledetto FFX-2, che puntualmente mi hanno dato un pugno nello stomaco rovinando e mandando all’aria il lavoro fatto con il decimo capitolo.
*SPOILER* Nel decimo capitolo dopo i titoli di coda potevamo ammirare una breve sequenza in cui Tidus si risvegliava nel fondo di un oceano. E’ fondamentale interpretare questa scena. Personalmente la vedo come una metafora degli sviluppatori che vogliono comunicarci che i ricordi sono immortali e per quanto  le persone a noi care e i nostri sogni svaniscano non dobbiamo mai dimenticarli. Solo così rimarranno sempre con noi, nel nostro cuore, attraverso i nostri ricordi, proprio come recita Yuna alla fine della battaglia contro Sin al popolo di Spira: “Tutti abbiamo perso qualcosa di prezioso.Casa, sogni, amici…Ma ora…Sin è morto finalmente.Spira è di nuovo nostra.Unendo le forze…avremo una nuova casa e nuovi sogni.Il viaggio sarà duro, ma abbiamo tempo.Insieme ricostruiremo Spira.La strada ci aspetta.Iniziamo a percorrerla da oggi.L’ultima cosa.I compagni persi, i sogni svaniti…Non dimentichiamoli mai”. Ed è proprio questo il motivo per cui Tidus non svanirà mai. Il fatto che nel X-2 Tidus ritorni così come se nulla fosse non ha senso ed è un isulto al capolavoro che è FFX. *FINE SPOILER*
Perciò se volete giocarlo fatelo solo con la consapevolezza che i vostri ricordi di Final Fantasy X verranno disintegrati, e non solo per il finale.

 

Final_Fantasy_X_Edited_by_kaztelli

 

Commento Finale

 

Lemmythebest85: Final Fantasy X segna una sorta di spartiacque per quanto riguarda il genere dei jrpg ed in particolare per la saga di FF : con questo gioco abbiamo la degna celebrazione di un team che negli anni ha saputo incantarci con le sue opere e che ha lasciato un solco indelebile nei nostri cuori.
Amate i jrpg ? Final Fantasy X è un gioco imprescindibile
Non amate i jrpg ? Giocate le avventure di Tidus e compagni…scoprirete un mondo del tutto nuovo a cui appassionarvi.
Pensate che Final Fantasy XIII sia un ottimo gioco di ruolo ? Scorazzate su e giù per Spira..di colpo tutto vi sarà più chiaro.
VOTO: 9

 

eKtor: Oggettivamente non è il Final Fantasy più completo e complesso ma come ho già detto è perfetto per iniziare,è quello con cui ho iniziato ed è il mio preferito proprio per essere stato il mio primo contatto con una serie in grado di dare così tante emozioni. E’ il mio preferito perché mi ha sorpreso,perché seppur con grandi aspettative non mi sarei mai aspettato questa trama,questi personaggi,queste meccaniche,questo mondo,queste soundtrack e queste emozioni che ricordo perfettamente una ad una. VOTO oggettivamente di parte, ma essendo questo gioco nella mia TOP 3 di sempre non può che essere: 10

 

Light8: Final Fantasy X è in definitiva uno dei migliori JRPG mai usciti, che trova il suo punto di massimo splendore nella trama e soprattutto nel finale, presentandosi come un prodotto completo, divertente e longevo. Non manca qualche lieve difetto che incide sul voto finale del gioco. Se volete un consiglio non preoccupatevi di quanto alto sia il voto, sia esso di un sito, di una rivista o di un amico, e correte a giocarlo, perchè le emozioni che vi trasmetterà surclasseranno ogni singolo difetto che riuscirete a riscontrare all’interno del gioco.
VOTO: 9.5

 

final-fantasy-hd-wallpaper

 

Le Voci dei GDR | Final Fantasy X 5.00/10 (100.00%) 9 votes

Copyright © 2013 - Tutti i Diritti Riservati