Recensione | Pikmin 3

 

Pikmin_3_logo_(red)

Ogni videogiocatore ha delle tipologie specifiche di gioco in cui ama spendere le proprie energie e altre che non può vedere nemmeno da lontano. Tra i tanti generi che negli ultimi anni mi sono stati particolarmente ostici vi è lo strategico, che non ho mai affrontato come si deve per paura di annoiarmi per colpa di elementi troppo ripetitivi o per una difficoltà troppo elevata. Tuttavia, non sapevo minimamente della presenza di un genere chiamato “strategico in tempo reale” e soprattutto non sapevo che la serie di Pikmin ne facesse parte. Non essendomi potuta godere i primi due capitoli su GameCube e avendo una WiiU pronta all’uso, ho quindi deciso di comprare Pikmin 3 e … beh, via con la recensione.

Captains_Pikmin_3

Il pianeta di Koppai comincia a soffrire per la mancanza di risorse alimentari e molti astronauti vengono mandati alla ricerca di nuovi pianeti nei quali procurarle. I nostri tre impavidi eroi (Charlie, Alph e Brittany) avranno però un piccolo contrattempo e precipiteranno su un pianeta sconosciuto popolato da strane forme di vita chiamate Pikmin. Questi ultimi sono però amichevoli e, una volta radunati grazie all’uso di un fischietto, cercheranno in tutti i modi di aiutare i nostri personaggi nella ricerca degli oggetti utili a ricomporre la nave per tornare a casa, del cibo e di un misterioso Capitano Olimar che sembra essersi smarrito sul pianeta.La trama è semplicissima ma adatta al tipo di gioco e soprattutto divertente da seguire. Numerose volte vi saranno colpi di scena o situazioni buffe ed i personaggi, fatta eccezione per Brittany che ho trovato a dir poco petulante, sono tutti simpaticissimi. Inoltre vi è anche la possibilità di avere un finale diverso a seconda della quantità finale di cibo raccolto da portare su Koppai, il che rende il gioco un po’ più personale per il giocatore. 

Pikmin-3

Le cose da fare in Pikmin 3 sono numerose ed avremo il fattore tempo contro di noi. I giorni passano attraversando le classiche fasi di mattina, pomeriggio e sera, tuttavia la sera non potremo girare con i nostri Pikmin poiché il mondo di gioco è popolato da creature pericolose che potrebbero ucciderli e quindi dovremo completare le nostre mansioni entro il tramonto. Non vi è un limite di giorni trascorribili sul pianeta, come invece era nei vecchi capitoli, ma ovviamente meno tempo si spreca e meglio è.La prima cosa di cui tener conto è che potremo portare in squadra fino a 100 Pikmin e che quindi dovremo raccoglierne il più possibile. Ho usate il termine “raccogliere” perché sarà possibile ottenerli portando i semi di alcuni fiori alla cipolla, ovvero la piccola casa dei Pikmin che si fermerà sempre accanto alla nostra astronave ogni qualvolta atterremo su una zona del pianeta. Ma oltre a cercare i fiori necessari, potremo anche ottenere Pikmin uccidendo i nemici in giro per il mondo e portando i loro corpi alla cipolla, che li risucchierà e produrrà i nostri piccoli compagni di squadra. Ovviamente, più è grosso l’animale e più Pikmin nasceranno.

I Pikmin possono essere di tante tipologie:

–          Rossi: Sono i combattenti per natura, resistenti e forti

–          Gialli: Velocissimi e con la possibilità di trasportare energia elettrica, ma molto deboli

–          Blu: Anch’essi forti e con la capacità di andare sott’acqua a differenza degli altri Pikmin

–          Fucsia: Possono volare e sono veloci, ma muoiono facilmente

–          Rocciosi: Debolissimi ma con un corpo resistente, ci aiuteranno ad infrangere varie barriere

–          Bianchi: Sono dei Pikmin bonus, i più veloci in assoluto

–         Viola: Anche questi sono bonus e sono nettamente i più forti

Dovremo sfruttare i vari tipi di Pikmin per liberarci dei vari ostacoli nelle diverse zone del pianeta e per raccogliere frutta o elementi necessari alla risoluzione di puzzle ambientali. Ad esempio, sarà spesso necessario costruire un ponte ed andare a raccogliere pezzi ovunque, persino sott’acqua o sopra degli oggetti particolarmente alti, dove non tutti i Pikmin possono arrivare. Raccogliere la frutta è forse la cosa fondamentale in tutto il gioco: non solo per portarla poi sul pianeta di Koppai ma anche per vivere giorno per giorno nel mondo dei Pikmin. Se finiremo le scorte di succo prodotto con i vari tipi di frutta, il gioco finirà, quindi raccoglietene quanta più possibile. Anche quest’ultima spesso si troverà in posti accessibili solo con un tipo di Pikmin. Essendo tre i nostri protagonisti, potremo sfruttarli tutti per svolgere varie mansioni contemporaneamente. Mentre Alph raccoglie frutta, Brittany può costruire un ponte e Charlie può portare grossi corpi di animali alla nave per produrre i Pikmin. Ovviamente ognuno dei protagonisti potrà portare con se i nostri piccoli amici e sarà quindi importante sapere a chi affidare quanti Pikmin e di quali tipologie. Più inerenti alla trama saranno le boss fight e la ricerca degli oggetti utili. Le boss fight potranno essere svolte in due giorni, non di più, altrimenti il nemico recupererà tutta la vita. Come dite? Come mai così tanti giorni di tempo? Oh fidatevi, avrete bisogno di questo tempo se non per sconfiggere il boss almeno per raccogliere tutta la frutta, gli oggetti ed il corpo che lascerà una volta finito lo scontro. Vorreste mai sprecare tutta quella roba? Non credo proprio. Il mondo di gioco si divide in più aeree ed in ogni area sarà disponibile una mappa da guardare grazie al WiiU GamePad per organizzare il lavoro o controllare la posizione dei nostri Pikmin. Potremo addirittura fermare il tempo e fare bene i nostri calcoli prima di far partire le varie spedizioni giornaliere. Con tutte queste cose da fare, la longevità di Pikmin 3 può essere quasi infinita ed il gioco, seppur palesemente ripetitivo in quanto ad un certo punto ci ritroveremo a seguire degli schemi che comporteranno azioni molto simili, non risulta mai noioso. Alcune boss fight saranno impegnative, ma di per sé il gioco è abbastanza facile una volta capito il meccanismo.

pikmin-3-boss

Il mondo di Pikmin 3 è coloratissimo e le ambientazioni sono ben rese nonostante WiiU non vanti la potenza di altre console di Next-Gen. Alcune volte le texture risultano palesemente piatte, tuttavia il gioco non subisce mai cali o rallentamenti e tecnicamente è quasi perfetto. Dico quasi perché ho trovato un piccolo difetto nell’intelligenza artificiale dei Pikmin, in quanto a volte si bloccano in qualche muro o tentano il suicidio gettandosi in acqua. Infine, il comparto sonoro. Le musichette sono piacevoli e allegre, mai disturbanti o ripetitive, ed il doppiaggio italiano è assente in quanto il gioco è in giapponese.  Tuttavia i sottotitoli sono perfetti, con una grande cura per le parole e le frasi, cosa che ormai sembra troppo difficile da fare.

Pikmin_4

Quando si pensa a Nintendo si crede erroneamente che, avendo copertine molto colorate, tutti i suoi giochi siano per bambini. Nonostante Pikmin 3 non sia difficilissimo e certo non abbia una trama che scateni le lacrime per la sua complessità, riesce a dare buoni insegnamenti sia a grandi che piccini e soprattutto offre un gameplay divertente e che porta al ragionamento. Quindi, tra uno sparatutto e un action, concedetevi qualche minuto di relax ed al tempo stesso di concentrazione per farvi trasportare nel mondo di Pikmin 3, un gioco che ha ben poco da invidiare a molte produzioni più vendute.

299890_1020077694asda8256627_1180866432_n

Recensione | Pikmin 3 5.00/10 (100.00%) 1 vote

Copyright © 2014 - Tutti i Diritti Riservati