Recensione | Brothers – A Tale of Two Sons

Brothers-A-Tale-of-Two-Sons_1362951046

Quando ho cominciato Brothers – A Tale of Two Sons, mi aspettavo un titolo semplice, da giocare a tempo perso. Non avevo alte aspettative e di certo non pretendevo un capolavoro. Invece, nonostante al capolavoro non si possa gridare, il titolo degli Starbreeze Studios è riuscito non solo ad impegnarmi e divertirmi, ma anche ad emozionarmi più volte. Andiamo quindi a vedere quali sono le caratteristiche di questa piccola perla digitale.

brothers0805131600jpg-882240

Dopo la perdita della madre, un’altra tragedia rischia di affliggere questa piccola famiglia: il padre è gravemente malato e solo un’acqua curativa posta sulla cima di un grande albero lontano può salvarlo. I due figli, maggiore e minore, partiranno quindi alla ricerca della fonte. Il loro viaggio sarà pieno di incontri piacevoli o meno, insidie e momenti in cui rischieranno di perdersi l’un l’altro. Ma ogni rischio sarà ripagato quanto più si avvicineranno alla meta.
Emotivamente, Brothers colpisce profondamente. Il legame dei due fratelli viene fatto trasparire abbondantemente nonostante i due personaggi non parlino una lingua a noi comprensibile. Alcune scene saranno capaci di emozionare il giocatore per la loro dolcezza, altre lo faranno piangere per la loro crudeltà o tristezza. Insomma, il gioco punta a giostrare le nostre emozioni senza bisogno di troppe parole, ma solo mostrandoci quanto la vita posso essere alle volte meravigliosa e alla volte talmente ingiusta.

maxresdefault

Avendo due personaggi da gestire, i controlli di Brothers – A Tale of Two Sons non sono dei più semplici. La difficoltà non è tanto nella loro varietà perché, in riferimento alla versione Playstation 3, la levetta sinistra e quella destra muoveranno i personaggi e i tasti L2 e R2 saranno quelli assegnati alle varie azioni da compiere. La vera e proprio insidia è imparare a coordinare i due fratelli nei movimenti e negli atti, cosa che richiederà più di metà gioco per essere padroneggiata. Le morti non saranno quindi rare, portando a volte il giocatore ad imprecare sonoramente contro chi ha stabilito che i fratelli si dovessero muovere separatemente. Tuttavia, è proprio questo che rende il gioco divertente. Numerosi oggetti avranno bisogno di quattro braccia per essere mossi, numerosi enigmi ambientali richiederanno la forza di un fratello e l’agilità dell’altro.
Inoltre c’è da dire che il gioco, pur essendo non particolarmente impegnativo, ha una vasta gamma di situazioni e quindi sarà difficile annoiarsi.
Data la longevità piuttosto breve, che farà aggirare la campagna intorno alle 2 ore e non di più, è importante non avere mai tempi morti ed il gioco infatti non ne presenta. Tuttavia non posso bocciare completamente la durata del titolo, che per quanto breve è ben gestito e non rimpiangeremo un attimo in più o un attimo in meno da passare in compagnia dei due fratelli.

Brothers+2013-09-20+00-56-35-64

Il comparto grafico non è dei più elaborati e alcune animazioni e sopratutto le espressioni dei personaggi lasciano a desiderare. Tuttavia, le ambientazioni sono rese indimenticabili, non tanto per le texture o i dettagli, quanto per la loro varietà e i giochi di luce costanti. Alcuni tramonti che il titolo ci regalerà sono semplicemente indimenticabili e credo che la mia mente non si priverà mai dell’immagine dell’aurora boreale nel “livello” tra i ghiacci.
Piccola sorpresa è stata per me la realizzazione dell’acqua, che ho trovato molto più “realistica” rispetto agli altri elementi del titolo. Che agli sviluppatori piaccia nuotare?
La colonna sonora accompagna sapientemente ogni momento del titolo, con brani che ricordano molto quei film fantasy ambientati in oscure foreste e lande deserte. Tuttavia non posso dire di essere rimasta colpita profondamente dal comparto sonoro, che seppur sia molto affascinante non presenta brani di grande impatto.

ss_e94a8b94d508d2b95a384f6701fe319f958389e5.1920x1080

Brothers – A Tale of Two Sons è stato una piacevolissima sorpresa. Divertente da giocare, emozionante da seguire, pieno di paesaggi meravigliosi. Il mio consiglio è di sfruttare la prima offerta che troverete per installarlo sul vostro PC, PS3 o XBOX 360 che sia e farvi travolgere delle emozioni che questo gioco sarà certamente in grado di regalarvi.

299890_102007ewew76948256627_1180866432_n

Recensione | Brothers – A Tale of Two Sons 5.00/10 (100.00%) 1 vote

Copyright © 2014 - Tutti i Diritti Riservati